Gravidanza

Cos’è la stimolazione ovarica?

  • Compartir

Prima di eseguire qualsiasi tecnica di riproduzione assistita può essere necessario un precedente trattamento di stimolazione ovarica. Se il tuo ginecologo lo ritiene necessario e applicabile, ti spiegherà in cosa consiste tale trattamento e tutte le sue caratteristiche. Spieghiamo di seguito alcune delle fasi che lo compongono, in modo che tu possa avere chiaro che si tratta di un processo molto semplice e senza effetti indesiderati. La stimolazione ovarica permette di individuare il momento esatto dell’ovulazione e determinare la corretta maturazione dell’ovulo che verrà inseminato. Cos’altro sappiamo?

 

Le fasi della stimolazione ovarica

  • Fase di maturazione degli ovociti

    Il trattamento ormonale è il primo passo per far sì che le ovaie producano uno o più ovociti maturi. Il progresso ha reso questa procedura molto semplice. Infatti il farmaco può essere somministrato a casa per via sottocutanea durante gli 8-10 giorni successivi all’ultimo periodo mestruale. Il medico indicherà la dose necessaria, che logicamente dipenderà da diversi fattori come l’età, il tempo di infertilità, la storia clinica ecc…

 

  • Il controllo medico

    Il controllo medico è di fondamentale importanza, infatti tutto il processo è monitorato fin dall’inizio. Durante ogni visita medica verrà eseguita un’ecografia per misurare il diametro di ciascun follicolo ovarico e un’analisi per determinare i livelli ormonali. Questi test possono anche essere una buona fonte di informazioni per prevedere la risposta ovarica al trattamento. La frequenza dei controlli è di solito di 2 o 3 volte a settimana. L’obiettivo? Verificare che tutto si stia sviluppando normalmente.

 

  • Ovulazione

    Quando il diametro dei follicoli indica la loro maturazione, si può procedere conl’estrazione. Si ritiene che 18 millimetri siano adeguati per considerare completa la stimolazione ovarica e dare il via al  È allora che un ormone chiamato gonadotropina corionica umana (HCG) viene somministrato alla donna al fine di indurre la maturazione finale dell’ovulo. Questa iniezione ormonale produce il suo effetto un giorno e mezzo dopo la sua somministrazione, dopodiché può avere inizio il trattamento di riproduzione assistita.

 

  • Preparazione dell’endometrio

    Dopo l’estrazione degli ovociti, l’endometrio viene infine preparato, in modo che gli embrioni possano impiantarsi in modo più semplice nella parete dell’utero. Viene anche somministrato progesterone per rafforzare l’endometrio dove l’embrione si impianterà. Pertanto quando ti parlano di questa tecnica, assicurati che l’obiettivo della stimolazione ovarica non sia altro se non quello di aumentare le possibilità di ottenere una gravidanza ed evitare irregolarità durante il trattamento di fertilità assistita.

Questa è una fase molto importante nel percorso per raggiungere il tuo obiettivo.

Recent Posts